Vai ai contenuti
Guide pratiche > Il Miglioramento Continuo

Iterazione continua o miglioramento continuo: cosa vuol dire?

Con "iterazione continua" si fa riferimento al concetto che il processo di gestione di un sistema (come ad esempio un Sistema di Gestione della Qualità, Ambiente o Sicurezza sul Lavoro) non è un evento unico e conclusivo, ma piuttosto un ciclo che si ripete nel tempo.

Questo ciclo è spesso indicato come "PDCA", che sta per:
  • Plan (Pianificare): Si stabiliscono gli obiettivi e i processi necessari per raggiungerli. Si pianificano le attività per implementare tali processi.
  • Do (Fare): Si implementano i processi pianificati.
  • Check (Verificare): Si monitorano e si misurano i processi e i prodotti rispetto alle politiche, agli obiettivi e ai requisiti stabiliti. Si raccolgono e analizzano i dati.
  • Act (Agire): Si agisce in base ai risultati della valutazione, si effettuano correzioni o miglioramenti dei processi o prodotti, e si pianificano azioni future.

Una volta completato un ciclo PDCA, inizia un nuovo ciclo con l'obiettivo di ulteriori miglioramenti o adattamenti. Questo ciclo di pianificazione, implementazione, verifica e azione continua indefinitamente, consentendo all'organizzazione di adattarsi a nuove esigenze, obiettivi e requisiti che possono emergere nel tempo.

Questo approccio consente alle organizzazioni di rimanere flessibili, reattive e orientate al miglioramento continuo, il che è cruciale per rimanere competitive e garantire che i propri processi siano sempre allineati con gli obiettivi aziendali e le aspettative dei clienti.

Per approfondimenti, ti consigliamo di leggere la nostra GUIDA AL CICLO DEL P.D.C.A.

Esempi pratici di miglioramento continuo

Ecco alcuni esempi pratici di come l'iterazione continua, o il ciclo PDCA, può essere applicata in diversi contesti:

Esempio 1: Gestione della Qualità

Pianificare (Plan):
Obiettivo: Migliorare la qualità dei prodotti.
Attività: Identificare i processi critici, stabilire criteri di accettazione, pianificare controlli di qualità.
Fare (Do):
Attività: Implementare i controlli di qualità, formare il personale sulle nuove procedure.
Verificare (Check):
Attività: Raccogliere dati di controllo qualità, confrontare i risultati con i criteri stabiliti.
Agire (Act):
Attività: Analizzare i dati, identificare cause di non conformità, apportare correzioni e miglioramenti ai processi.

Esempio 2: Sicurezza sul Lavoro

Pianificare (Plan):
Obiettivo: Ridurre gli incidenti sul lavoro.
Attività: Identificare rischi, implementare procedure di sicurezza, pianificare addestramenti.
Fare (Do):
Attività: Implementare procedure di sicurezza, fornire addestramento sulle procedure.
Verificare (Check):
Attività: Monitorare i dati sugli incidenti, condurre audit di sicurezza.
Agire (Act):
Attività: Analizzare gli incidenti, identificare cause, apportare correzioni alle procedure o all'addestramento.

Esempio 3: Gestione Ambientale

Pianificare (Plan):
Obiettivo: Ridurre l'impatto ambientale delle operazioni.
Attività: Identificare aspetti ambientali, stabilire obiettivi di riduzione, pianificare iniziative sostenibili.
Fare (Do):
Attività: Implementare pratiche sostenibili, adottare tecnologie a basso impatto ambientale.
Verificare (Check):
Attività: Monitorare il consumo di risorse, valutare l'impatto ambientale.
Agire (Act):
Attività: Analizzare i dati ambientali, identificare opportunità di miglioramento, apportare correzioni o aggiornamenti alle iniziative sostenibili.



In ciascun esempio, il ciclo PDCA è applicato per affrontare specifiche sfide o obiettivi. Questo ciclo continuo di pianificazione, implementazione, verifica e azione aiuta a garantire che l'organizzazione sia sempre allineata ai suoi obiettivi e in grado di adattarsi alle mutevoli esigenze e alle nuove sfide che possono emergere nel tempo.
Torna ai contenuti